• Categoria
    Regione
    Periodo:
    Parola chiave
it en de es
Arte Artigianato Design Shopping
Emozionale Esperienzale Hobbies
Eventi Business Mice Team Building
Enogastronomia Folclore Sagre Giochi Storici
Family Giovani Terza Età Wedding
Naturalistico Ambientale Outdoor Sport
Religioso Spirituale Multietnico Esoterico
Storico Culturale

ACQUISTA

From Italy around the world with style - Aus Italien rund um die Welt mit Klasse - de Italia en el mundo con sabor - dall’Italia nel mondo con gusto - de l’Italie dans le monde avec classe
$
0
 
Il tuo carrello è vuoto

TG-14-01

Le Alpi del Mare: il fascino e le eccellenze di Italia e Francia in due settimane indimenticabili, dal Piemonte alla Liguria, dalla Cote d'Azur alla Cote du Rhone!

Periodo:: Annuale      
Descrizione
 
Gallery
 
u
Mappa
 
Video
 
Guestbook
 
Contatti
 

1° GIORNO: Arrivo degli ospiti in aeroporto a Milano Malpensa nel pomeriggio e transfer  in hotel ad Asti, per sistemazione nelle camere e breve relax. (a seconda del tempo a disposizione, possibile tour guidato della città per ammirare i suoi più importanti monumenti: la cattedrale, la splendida Chiesa di San Secondo, Piazza Alfieri, la cripta di Sant’ Anastasio e Corso Alfieri. Sosta presso torronificio artigianale Barbero per degustare le prelibatezze al cioccolato ed il torrone.) Transfer successivo presso ristorante astigiano per cena tipica di benvenuto con menu stagionale. Rientro in hotel ad Asti e pernottamento.

 

2° GIORNO: Dopo prima colazione, attraverso avvincente percorso tra le vitate ed affascinanti colline che si snodano a destra del fiume Tanaro, raggiungeremo Barbaresco, per passeggiata nel centro storico del piccolo paese e poi per scendere ai Tenimenti Marchesi di Gresy. Qui, saremo introdotti alle tecniche di coltivazione, di affinamento e di degustazione dei più importanti vini di Langa, sotto la guida dei tecnici dell’azienda; degustazione e piccolo pranzo contadino nel salone di ricevimento della cantina. Dopo pranzo transfer a Barolo, presso il Castello di Barolo, con visita dei suoi ricchi e suggestivi saloni e discesa nella sotterranea Enoteca Regionale dei Vini Piemontesi. Transfer collinare alla vicina La Morra, per affacciarsi al “belvedere sul mare di vigneti”, che dalla piazza del paese domina la Langa. Cena con menu langarolo presso ristorante tipico a La Morra e rientro in hotel ad Asti.

 

3° GIORNO: Dopo prima colazione in hotel, trasferta a Costigiole d’Asti, presso la Casa del tartufaio, per cominciare a conoscere la storia e le storie del prezioso tubero: saranno illustrate la genesi e tipologia dei vari tipi di tartufo a nascita spontanea in Piemonte, la tecnica di allevamento e preparazione dei cani. Sarà allestito un leggerissimo pranzo con carne cruda di vitello di fassone piemontese a tajarin al tartufo, nella sala da pranzo del tartufaio e dopo pranzo, dietro al cane ed al tartufaio, per esperienza diretta di ricerca tartufo nei boschi limitrofi. Escursione lungo le Colline Patrimonio Unesco dell’Umanità, per ammirare punti panoramici e borghi arroccati, con sosta presso azienda di allevamento tipico vitello di fassone piemontese. Rientro in hotel, e successiva cena presso ristorante caratteristico, per gustare preparazioni tipiche autunnali.

 

4° GIORNO: Partenza verso Masino per visita al ricco medioevale Castello dei Valperga, oggi patrimonio FAI (Fondo Ambiente Italiano), visita del maniero e delle sue scuderie; successivo transfer a Baldissero Torinese e Vidracco per immergersi nel mondo esoterico di Damanhur, pranzo biologico presso l’Agriturismo interno e pomeridiana visita ai suoi laboratori artistici ed artigianali ed al suo grandioso sotterraneo Tempio dell’Uomo, dove il passato, il presente ed il futuro si mescolano in affascinanti proiezioni esoteriche. Sosta presso cantina produttrice di Erbaluce di Caluso per degustazione del bicchiere della staffa e rientro ad Asti per cena e pernottamento.

 

5° GIORNO: Dopo prima colazione, in mattinata partenza per la Val Bormida, ai 900 metri di Roccaverano, per immergersi nei pascoli pre-appenninici tra pecore ed ovini, gustare il latte appena munto, assistere alla preparazione del formaggio tipico Robiola di Roccaverano DOP, gustare robiole di varie stagionature, presso i pastori-artigiani; pranzo in agriturismo con menu imperniato su fritto misto alla piemontese, tipico piatto unico, comprendente verdure, carni, frattaglie, dolci..sempre in frittura, e selezione di formaggi langaroli; nel pomeriggio dopo ritemprante passeggiata nei boschi di castagni e noccioli, a Bubbio per conoscere azienda di produzione vecchio cultiver mais ad otto file, macinato con mulino a pietra e poi al vicinioro allevamento di cavalli arabi purosangue selvaggi. Sosta a Calamandrana per degustazione cena di commiato, presso Ristorante Da Violetta, dove Violetta, cuoca settantenne, con l’aiuto della nipote, ci presenterà menu tipico autunnale astigiano, imperniato sui suoi tipici agnolotti al plin, la finanziera e la mousse di torrone ricoperta di cioccolato fondente caldo. Brindisi con Barolo Chinato e ..rientro in hotel.

 

In Liguria: tra i colori e i sapori di una terra di confine

6° GIORNO: Prima colazione in hotel, check-out e partenza per Genova con sosta lungo il percorso per shopping esclusivo presso il McArthur outlet di  Serravalle Scrivia. Pranzo libero presso il villaggio. Nel tardo pomeriggio, transfer in hotel a Genova, per sistemazione alberghiera degli ospiti e cena di benvenuto con menu ligure stagionale. Pernottamento

 

7° GIORNO:  Dopo la prima colazione, passeggiata guidata nel centro storico di Genova, il più esteso e meglio conservato d’Europa. Si comincerà il tour del capoluogo ligure in Piazza Banchi, centro vitale dove si incrociavano nel passato e si incrociano oggi liguri ed etnie varie, in un continuo vociare multietnico. Passeggiando tra gli antichi e stretti carrugi, tipici di tutta la Liguria, si proseguirà con la visita a Palazzo Spinola, sede oggi della Galleria Nazionale. Percorrendo una leggera salita si arriva in Via Cairoli, dove alla destra si erge la suggestiva Piazza della Meridiana, da cui parte la lussuosa Via Garibaldi. Un tempo chiamata Strada Nuova, è fra le più belle vie monumentali d’Europa, fiancheggiata per l’intero da palazzi aristocratici rinascimentali. Dietro le facciate si aprono giardini e orti di notevole interesse architettonico. Alla fine della via si apre Piazza Fontane Marose, dominata dal quattrocentesco Palazzo Spinola dei Marmi. Passando in Piazza de Ferrari, centro della città, su cui si affacciano il Palazzo de Ferrari e il Palazzo Ducale, successiva sosta per pranzo presso rinomato ristorante cittadino. Nel primo pomeriggio, escursione nella parte più antica di Genova, il castrum romano che sorgeva sulla collina a dominare il porto. Facilmente troviamo la Torre degli Embrici, il gioiello più antico della città. Scendendo poi verso il mare osserviamo tracce di antiche costruzioni medioevali e rinascimentali fino a  piazza Cavour, da dove raggiungere facilmente il Porto Antico, area che  ha visto recenti interventi di riqualificazione a vocazione soprattutto museale. Visita del Padiglione del Mare e della Navigazione ospitato all’interno dei Magazzini del Cotone nei pressi del Molo Vecchio, dove attraverso 11 sale si percorre la storia della navigazione a partire dal ‘500 per arrivare all’epoca dei transatlantici di metà ‘900 oppure al limitrofo Acquario di Ponte Spinola, uno dei più ricchi ed importanti al mondo, con le sue sezioni dedicate a tutto il mondo acquatico mondiale. Al termine della visita, un aperitivo al bar con focaccia ligure, di fronte alla casa di Cristoforo Colombo, e rientro in hotel, prima della cena marinaresca in ristorante tipico ligure, con il pescato del giorno, innaffiato da vini liguri, quali Vermentino e Pigato DOC; rientro in hotel e pernottamento.

 

8° GIORNO: Dopo colazione check out in hotel, partenza per Sanremo con sosta ad Imperia,  per visita al museo dell’olio d’oliva dei fratelli Carli, dove è possibile trovare una ricca documentazione su tutto ciò che riguarda la storia e la coltura di questa pianta antica. Il museo consiste di 2 sezioni ciascuna riportante storie affascinanti sui costumi, gli attrezzi, i metodi di produzione, il commercio, senza trascurare ciò che questa pianta “sacra” ha a lungo rappresentato per poeti, scrittori e pittori già dall’antichità. La collezione comprende numerosi oggetti, reperti ed istruzioni su come degustare ed utilizzare al meglio l’olio d’oliva in cucina. Degustazione-pranzo d’olio e patè di olive con stuzzichini tipici.  Proseguimento nel primo pomeriggio per San Remo. Visita pomeridiana all’antico borgo di La Pigna. Ammireremo il famoso Santuario della Madonna della Costa su un dirupo e la cattedrale romanico-gotica di San Siro. La Pigna è ricca di strette viuzze, piazzette e antichi edifici. Trasferimento in serata nella parte più moderna, San Remo, centro della vita mondana, perla della Riviera dei fiori e famosa località balneare, nota anche per la produzione dei fiori, per il Casinò e per il Festival della Canzone Italiana. Sistemazione alberghiera degli ospiti. Successiva passeggiata lungo il Corso degli Inglesi su cui si affacciano eleganti palazzi e lussuose ville appartenenti in maggior parte ad inglesi, parchi, piante tropicali e numerose chiese (Anglicana, Evangelica, Luterana e Russa ortodossa). Tempo libero a disposizione per la cena con possibile puntata al casinò. Rientro in hotel per il pernottamento.

 

9° GIORNO: Prima colazione e partenza i mattinata per visita di Bussana Vecchia, in prossimità di San Remo, questo villaggio fu completamente distrutto dal terremoto del 1887 e rimase disabitato fino agli anni ’60 quando un artista piemontese si stabilì nel paese dando vita ad un circolo di artisti che rianimarono la cittadina. Artisti italiani ed europei ristrutturarono gli edifici, mantenendo intatto l’aspetto originale medievale. Sarà possibile incontrare numerosi laboratori artigiani e fermarsi per qualche acquisto “originale”. Pranzo libero.  Transfer pomeridiano verso la Côte d’Azur con sosta a Ventimiglia, ultima città italiana di confine, prima di raggiungere la Francia. La città mantiene le caratteristiche tipiche di una città che ha vissuto numerosi scambi culturali e storie di viaggiatori. La città ha 3 volti: romano, medievale e moderno. Ventimiglia archeologica – Albintilium – ad est della città moderna, è una delle aree archeologiche più importanti di tutta la Liguria con il teatro e le necropoli. La parte medievale si trova invece a picco di una roccia dentro le sue mura che sovrastano la sponda destra del fiume Roia. Cena di confine con menu stagionale e in serata partenza per la Provenza con arrivo a Nizza per sistemazione alberghiera degli ospiti e pernottamento.

 

In Francia: cullati dai profumi e dagli aromi di Provenza, dai colori e dai tesori delle valle del Rodano

10° GIORNO: Prima colazione continentale e visita guidata mattutina alla città di Nizza, per calarsi nell’atmosfera colorata della città vecchia ed inebriarsi con i profumi e gli aromi del mercato dei fiori di Cours Saleya  e con i freschi aromi del mercato del pesce e delle erbe aromatiche di Place St. François. Visita alle barocche Cathédrale Ste-Réparate e Chapelle de la Miséricorde. Leggero pranzo marinaresco e trasferimento al Principato di Monaco per immergersi nelle variopinte e suggestive stradine della Rocca di Montercarlo, il più famoso Principato europeo; sosta presso il Musée Oceonagraphique per ammirarne l’acquario e le navi antiche; tempo libero per shopping e cena, con sosta libera al casino…per tentare la dea bendata; rientro in albergo verso mezzanotte.

 

11° GIORNO: Partenza al mattino per Les Arcs sur Argentper visita ad Istituto di Tutela Vino Rosè di Provenza ed ad azienda agricola produttrice di olio di oliva; degustazione. Transfer presso la Maison des vins Cote de Provence per visita alla medesima e lezione di Introduzione all’arte della degustazione dei vini di Provenza; pranzo con abbinamento cibo e vini di Provenza al ristorante della Maison des Vins ; nel pomeriggio visita e degustazione in uno degli ottimi châteaux delle Cotes de Provence (Sainte Roseline o La Font du Broc). Partenza  per raggiungere Fréjus per passeggiata e cena libera nel centro. Rientro a Nizza.

 

12° GIORNO: Partenza per la Provenza interna, verso la straordinaria, lussureggiante prealpina Gole du Verdon, attraverso la Route du Grand Canyon du Verdon (rive gauche); sosta lungo il percorso per ammirare gli orridi ed i canyon formati dal fiume, le rocce a strapiombo e le verdi costiere del fiume; discesa verso il romantico Lago de la Croix, circumnavigato verso Moustiers Sainte Marie; pranzo del viaggiatore presso ristorante tipico e visita del paese, arroccato alla cima del lago e classificato come uno dei più bei borghi di Francia’, con ponti suggestivi, alte case medioevali, negozi di antiquariato, atelier di pittori e di artigiani della ceramica; visita di un laboratorio di produzione di maiolica e rientro a Aix en Provence per cena di mare e pernottamento.

 

13° GIORNO: Prima colazione e partenza per Avignone. Visita guidata della città dei Papi, alla Cittadella fortificata, al Palazzo dei Papi, che ospitò una corte fastosa di artisti e letterati. Pranzo libero e transfer pomeridiano presso cantina di produzione vini rossi Cote du Rhone: degustazione. Risalendo il Rodano, arrivo a Lione, per visita della vecchia città patrimonio Unesco dell’Umanità. Cena libera e pernottamento.

 

14° GIORNO: Prima colazione in hotel e transfer in aeroporto per partenza ospiti. Fine dei servizi.

Come contatarci
Invia una email
Ti chiamiamo noi
Come contatarci