• Categoria
    Regione
    Periodo:
    Parola chiave
it en de es
Arte Artigianato Design Shopping
Emozionale Esperienzale Hobbies
Eventi Business Mice Team Building
Enogastronomia Folclore Sagre Giochi Storici
Family Giovani Terza Età Wedding
Naturalistico Ambientale Outdoor Sport
Religioso Spirituale Multietnico Esoterico
Storico Culturale

ACQUISTA

From Italy around the world with style - Aus Italien rund um die Welt mit Klasse - de Italia en el mundo con sabor - dall’Italia nel mondo con gusto - de l’Italie dans le monde avec classe
$
0
 
Il tuo carrello è vuoto

VEN-08-01

Il Veneto romantico, laborioso, accogliente, affascinante, poliedrico ... di successo!

Periodo:: Annuale      
Durata: annuale      
Regione: Veneto      
Descrizione
 
Gallery
 
u
Mappa
 
Video
 
Guestbook
 
Contatti
 

1 Giorno: benvenuti nel  Veneto romantico ed affascinante

Prelievo ospiti in Stazione Ferroviaria di Venezia od in aeroporto e partenza con bus G.T. verso l’altopiano dei Sette Comuni, lungo le rive del fiume Brenta, al confine tra pianura e montagna, per iniziare il viaggio alla ricerca di artigiani dell’eccellenza tra cultura contadina ed immersioni storico culturali affascinanti. Arrivo a Bassano del Grappa, sistemazione alberghiera dei partecipanti e Lezione di wine-cocktail  a base vini veneti e stuzzichini di stagione, quale prologo a  cena di benvenuto in hotel; pernottamento e passeggiata serale in paese.

 

2 giorno: Le perle del Brenta vicentino: Bassano del Grappa, Marostica e Nove

Dopo colazione in hotel, incontro con guida esperta di cultura ed enogastronomia territoriale e breve passeggiata nel centro storico, attraverso il famoso Ponte, simbolo della città, distrutto e ricostruito otto volte. L’aspetto cittadino replica quello originalissimo, datogli dal Palladio nel 1569, con le arcate marmoree ai due ingressi. Oltrepassato l’arco scopriremo il tessuto architettonico originalissimo, in cui il decoro tardo cinquecentesco si sovrappone agli strati medioevali.  Visita ai principali monumenti della città e sosta presso importante distilleria locale (Nardini o Museo Poli della Grappa), per conoscere i segreti delle tecniche di distillazione e degustazione della grappa bianca e dell’affinamento in legno per la grappa gialla, sia di monovitigno che classica. Degustazione e Pranzo del viaggiatore presso Ristorante “Trattoria del Borgo”, con menu tipico stagionale, imperniato sui più tradizionali piatti contadini vicentini, con illustrazione della logica di abbinamento cibo-vini, ovviamente con particolare sezione riservata alla grappa. Partenza alla volta  di Marostica e visita guidata della città, con sosta al Doglione o Castello da basso, che si trova in Piazza Castello, in pieno centro storico. Risale al 1312, ma il restauro del 1936 ne ha impedito la decadenza. E' un edificio tutto merlato, tipicamente medievale nella pianta rettangolare e nel recinto, il cosiddetto mastio. Sul selciato davanti al Castello è disegnata la grande scacchiera, in marmo di Asiago bianco e rosso, che ospita la tradizionale partita a scacchi viventi. Il mastio è tuttora avvolto da un'edera che gli esperti botanici valutano tra le più grandi del continente. Il Loggiato superiore, affrescato da immagini mitologiche del XII secolo, ospita diversi busti importanti tra cui quello di Prospero Alpino, il botanico che introdusse il caffè in Europa. Il Castello superiore, invece, domina l'intera cittadina dall'alto, sul colle Pausolino. E' un edificio eretto dagli Scaligeri, del quale sono ancora visibili i portali e il mastio, e che offre una vista suggestiva sul Brenta, su Vicenza e sui Monti Berici. Sulla via S. Antonio si può incontrare la Chiesa omonima, maestoso edificio del Quattrocento, poi ricostruito nel 1730 in forme barocche. La Chiesa di Sant'Antonio Abate è dominata dalla torre campanaria cuspidata, che risale al XII-XIII secolo, e custodisce nell'abside una pala di Jacopo e Francesco Bassano. Anche al di fuori della cinta muraria Marostica offre angoli di storia da visitare, ad esempio Borgo Giara, che si incontra appena usciti da Porta Bassano imboccando via Beato Lorenzino.  Breve transfer di 5 km lungo la riva destra del Brenta per raggiungere Nove ed affacciarsi alla porta di un artigiano ceramista e compenetrarsi nell’antica arte del foggiare e cuocere l’argilla, modellandola in vasellame per creare oggetti di servizio per la casa e la cucina, oppure veri pezzi artistici in maiolica da collezione. Rientro in hotel per Cena con menu tipico stagionale veneto; pernottamento.

 

3 giorno: Le colline soleggiate del Prosecco

Dopo prima colazione in hotel, incontro con guida esperta di cultura ed enogastronomia territoriale e partenza con bus G.T. verso il mondo del Prosecco di Valdobbiadene DOC, per compenetrarsi nello spumeggiante mondo “demisec” dello spumante aromatico veneto, soffermandosi tra le deliziose differenze che caratterizzano Prosecco e Cartizze. Arrivo a Valdobbiadene,  suggestivo paesino a m 253 sul mare, totalmente immerso tra lussureggianti colline vitate, di cui la più famosa è appunto quella di Cartizze, verso le 10. Dopo breve visita al centro storico, con sosta ai piedi dell’alto Campanile della chiesa trecentesca, simbolo della città, si proseguirà verso Santo Stefano per raggiungere l’azienda Agricolo Bisol Desiderio e Figli; accompagnato dal personale ricettivo dell’azienda il ns  sguardo sarà rivolto ad un sistema collinare più irregolare, più ripido, dove la vite ricopre con straordinaria continuità ogni brandello di terra. È proprio qui che il Prosecco esprime il suo massimo valore. I terreni sono ideali per questo vitigno: marne, arenarie, argille e conglomerati originatisi dal sollevamento di fondali marini poco profondi, piogge abbondanti, primavere miti, autunni soleggiati e con buone escursioni termiche. Faremo la conoscenza con il vitigno, con le tecniche di coltivazione della vite e di raccolta e pigiatura delle uve; saremo accompagnati tra tecnologia e botti antiche nello scoprire le tecniche di lavorazione dei mosti e di spumantizzazione del vino, sia con il metodo charmat che champenois ed entreremo nella cantina di affinamento dei vini. Farà seguito degustazione  spumanti e vini fermi, abbinati ad  assaggi di prodotti tipici locali, selezionati e commercializzati dalla medesima Az. Bisol. Breve trasferimento e pranzo in agriturismo con menu tipico stagionale, imperniato sui più tradizionali piatti contadini trevigiani, con illustrazione della logica di abbinamento cibo-vini. Partenza nel pomeriggio alla volta  di Vittorio Veneto, borgo nato dalla fusione di 2 cittadine (Ceneda e Serravalle) e dedicato a Vittorio Emanuele per celebrare l’unità d’Italia. Si visiterà il centro storico, la piazza con la loggia seravallese, la cattedrale in stile neoclassico, la tardo-gotica chiesa di Sant’Andrea e la loggia cenedese che ospita il Museo della Battaglia con cimeli della 1° guerra mondiale. Cena in ristorante del centro con menù stagionale e ritorno all’hotel per il pernottamento. [La visita pomeridiana a Vittorio Veneto può essere sostituita da escursione a Conegliano, cittadina con impianto urbano tipicamente veneziano, con la via principale fiancheggiata da palazzi e case del XVI e XVII secolo:  la Rocca di Castelvecchio domina la scena e racchiude la primaria struttura della cittadella, tra cui il Duomo che ospita il Museo Civico. Conegliano è capitale del vino dall'Ottocento quando salì agli onori delle cronache per le tecniche di spumantizzazione introdotte da Antonio Carpenè, che vi fondò la Regia Scuola di viticoltura, sede dal 1876 della prima scuola Enologica italiana. Cena tipica presso ristorante locale e ritorno a Bassano per il pernottamento.

 

4 giorno: Tra le acque spumanti del fiume Sile, verso la romantica Treviso

Prima colazione e partenza per Treviso, per visita guidata alla piccola e graziosa città tutta  circondata dal fiume Sile, dai canali e dalla cinta muraria cinquecentesca: oltrepassato Ponte Dante, dove sarà possibile osservare il punto d’incontro tra i fiumi Sile e Cagnan, si arriva alla medievale Piazza dei Signori, cuore storico della città, con i suoi magnifici edifici: il Palazzo dei Trecento, il Palazzo della Prefettura sormontato dalla Torre civica ed il Palazzo del Podestà. Il tour si snoderà poi verso il cosiddetto “piccolo vaticano”, zona della città che racchiude importanti monumenti religiosi quali il Battistero di San Giovanni e la cattedrale di San Pietro, con opere d’arte pregevoli come la famosa Annunciazione di Tiziano.  Pranzo libero presso wine bar o ristorante del centro a base dei tipici cichèti (stuzzichini) o di menu stagionale. Passeggiata lungo i  tipici Buranelli, suggestivi canali lungo i quali risiedevano i commercianti di pesce, provenienti da Burano, con i salici che si specchiano nelle acque, prima del rientro in albergo e cena con menu stagionale veneto.

 

5 giorno: Venezia il romanticismo dei ponti, delle calli e dei canali

Check out hotel e transfer a Venezia per visita guidata tra le calli ed i negozi artigiani della Città, in Piazza San Marco e al Ponte di Rialto, alla ricerca delle sue produzioni più tipiche e ricercate, accompagnati da guida esperta di artigianato locale, sia classico che alimentare; escursione facoltativa in peschereccio a Murano e Grado; verso sera breve spostamento a Soave, per sistemazione alberghiera e cena in hotel.

 

6 giorno: nella soave Soave tra fornelli, vini e Castello

Dopo colazione in hotel, transfer presso l’azienda Le Caravelle / Villa Sagramoso, dove partecipare a Corso/dimostrazione di cucina veneta, con apprendimento delle ricette di lavorazione di un menu tipico e delle regole di abbinamento cibi-vini; Degustazione presso la sala delle feste dell’azienda del menu appreso e successiva passeggiata in centro storico a Soave, con visita al Castello; sosta alla storica Cantina Trabucchi, per immergersi nel mondo del vino Soave DOC,  con degustazione pomeridiana di una verticale di tre annate, accompagnata da soppressa veneta e formaggio DOP; transfer all’azienda Zonin, per visitare il Museo del Vino e cenare nel salone di ricevimento della cantina; rientro in hotel per pernottamento.

 

7 giorno: a Verona, tra palazzi antichi, sulle strade di Giulietta e Romeo

Breakfast e partenza per Verona; visita guidata alla città, tra romanticismo e storia, dall’Arena a Piazza delle Erbe, lungo l’Adige fino al balcone di Giulietta; pranzo libero; escursione tardo-pomeridiana sul Lago di Garda con visita a frantoio di produzione di quello che è considerato uno dei migliori oli d’Italia; sosta presso Azienda agricola produttrice di vini tipici, dove degustare cena con menu tipico a base di antipasti, riso “vialone nano”, manzo all’olio e formaggi locali, abbinati ai vini DOC aziendali, con illustrazione logica di abbinamento cibi-vini e rientro in hotel.

 

8 giorno: Padova e le ville venete

In città a Padova, con sosta nella Piazza del Santo per visitare la Basilica di Sant’Antonio ed al Monumento equestre del Gattamelata, poi a Prato della Valle. Pranzo libero ed escursione pomeridiana lungo il Brenta, verso Venezia, con visione di oltre 40 ville venete di rara bellezza e fascino, sostando per una visita a Villa Pisani e a Villa Widmann; transfer verso Stazione ferroviaria od aeroporto e fine servizi.

Facoltativo: ulteriore soggiorno nella magica Venezia oppure alcune giornate di relax sul Lago di Garda.

 

Quota individuale netta di partecipazione in camera doppia per 2-4 pax

 

LA QUOTA COMPRENDE:

·         Pernottamento n° 7  notti in hotel in b&b, supplemento camera singola € 40 a notte;

·         Pranzi e cene ove previsto dal programma comprese bevande indicate a menù;

·         Degustazioni enogastronomiche secondo programma;

·         Ingressi per musei e simili;

·         Assicurazione medica non stop.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

·         Trasporto per l’intero itinerario (quotabile su richiesta);

·         Guida locale per visite guidate come da programma (quotabile su richiesta);

·         Corso di cucina e  lezione di wine-cocktail (quotabile su richiesta);

·         I pasti non indicati nel programma o indicati come liberi; 

·         Extra alimentari quali vini speciali e tartufo;

·         Tutte le attività indicate come facoltative o come opzioni (quotabili su richiesta);

·         Mance, supplementi ed extra in genere;

·         Tutto quanto non espressamente indicato in programma o alla voce “la quota comprende”.

Come contatarci
Invia una email
Ti chiamiamo noi
Come contatarci